Comune di Tito

Visita di Cifarelli all’area industriale di Tito. Scavone: «Accelerare sulle infrastrutture»

Toccare con mano le difficoltà delle imprese insediate nell'area industriale, commerciale e dei servizi territoriali di Tito. Con questo intento, nella mattinata del 9 ottobre, l'assessore regionale alle Attività produttive e politiche formative Roberto Cifarelli ha fatto visita ad alcune aziende della zona, accogliendo l'invito rivoltogli dal sindaco di Tito Graziano Scavone. L’assessore ha potuto tastare con mano la difficoltà delle tante imprese che continuano a investire sul territorio pur operando in condizioni di svantaggio rispetto ad altre aree del Paese. Ai ritardi sulle infrastrutture si aggiungono infatti quelli relativi ai processi di riconversione industriale, che potrebbero invece rappresentare un'occasione concreta di rilancio per l'intero tessuto produttivo della zona.

«Ho accolto con estremo favore la presenza dell'assessore regionale Roberto Cifarelli, che ringrazio per l'attenzione e per la sensibilità dimostrata verso le problematiche evidenziate», ha commentato il sindaco di Tito, Graziano Scavone. «È stata un’occasione per avere un aggiornamento su quanto fatto finora dalla Regione in materia di bonifica ambientale, non ultimo lo stanziamento di 500mila euro per agevolazioni a favore delle imprese di Tito per caratterizzare e bonificare i siti, e in materia di efficientamento energetico e sviluppo delle attività di ricerca in relazioni ai bandi rivolti alle imprese».  «Abbiamo approfittato della sua presenza per proporre nuovamente all'attenzione del governo regionale le proposte già inoltrate dall'amministrazione comunale di Tito – ha continuato Scavone – quali il riconoscimento di area industriale di crisi complessa, gli interventi di potenziamento della rete idrica e fognaria a servizio dell'area, la realizzazione del polo integrato della ricerca e del quartiere fieristico regionale e la realizzazione di un sistema di rilevazione dei dati ambientali, solo per citarne alcune». «Auspichiamo infatti che, in quest’ultimo scorcio di legislatura, si imprima finalmente un’accelerazione sia nel ridefinire una visione strategia per un'area importante per il potentino, sia per dare soluzione definitiva alle problematiche di infrastrutturazione che hanno trovato alcune parziali risposte nella previsione di investimenti importanti, come quelli per la rete idrica e fognaria, e sui cui è necessario che la Regione aumenti gli sforzi finanziari e riduca i tempi di realizzazione».
Al termine delle mattinata, l'assessore Cifarelli ha fatto visita anche alla sede del CNR di Tito per conoscere da vicino le tante attività realizzate dai ricercatori lucani, grazie alle quali il centro è diventato un riferimento di eccellenza a livello nazionale.

Torna ad inizio pagina
©2008-2017 Comune di Tito - Realizzato da Generazione Zero / Webmega -Internet Solutions-